Logout
Vai ai contenuti

Massimiliano

NEO-N NEONATI A RISCHIO
Pubblicato da in Testimonianze ·
Questa e’ la storia di un bimbo di nome Massimiliano nato alla 27esima settimana + 4 gg.
E’ nato di  domenica, il 15 novembre 2009.
Sarebbe dovuto nascere il 9 febbraio del 2010 ma per una sindrome chiamata HELLP  (che ha colpito la mamma)  e’ stato necessario un cesareo d’urgenza.
Non avrebbe dovuto piangere, perche’ cosi’ piccolo probabilmente non sarebbe stato in grado di respirare da solo, ma alle 16.38 ho sentito delle urla forti e chiare, il mio bambino respirava da solo!!!!!
Dopo pochi attimi suo papa’ spuntando da una porta mi fece capire sorridendo che il piccolo stava bene, che era bellissimo, a quel punto potevo tornare a respirare, attimi lunghissimi e pieni di angoscia, ma tutto era andato per il meglio, non lo vidi prima di 2 giorni…..
Lungo 36 cm. circonferenza cranica 25 cm. Peso : 990 g.
Per le prime 24 ore di vita e’ stato mantenuto in nCPAP successivamente per un peggioramento e’ stato intubato e mantenuto in respirazione meccanica fino alla terza giornata di vita. Dal quarto giorno e’ in nCPAP fino alla 31 esima settimana.
Io l’ho visto solo in quel momento, con quella cuffietta bianca che era enorme per lui, e quel tubo da astronauta che passando per la cuffia terminava con un minuscolo triangolino morbido sul suo minuscolissimo nasino….
Sono entrata nel reparto di Patologia Neonatale per la prima volta, ancora provata per l’operazione e per tutto il resto mi sembrava un posto strano, non mi ha fatto subito una buona impressione , un mare di gente, solo dopo ho capito che ci sono tantissimi bimbi e di tutte le razze per ogni bimbo 2 genitori, si fa presto a fare numero…. Bisogna indossare il camicie, i calzari, la cuffia, e lavarsi le mani benissimo… poi finalmente attraversi quella porta con il cuore in gola mentre cerchi di immaginare, di pensare come si fara’, come andra’… CIAO MAMMA ECCO MASSIMILIANO!!
La voce di un infermiera carinissima allegra e spensierata (Marina)  che mi chiama per la prima volta mamma e che mi parla con tono allegro non come se fosse grave o perso, ma come se fosse stato tutto naturalmente perfetto, come se tutti i neonati venissero al mondo cosi’! naturalmente andando a casa e facendo la vita di ogni neonato…. E questa cosa mi ha fatto subito stare molto piu’ tranquilla…. Passavo in mezzo a infermiere con in braccio bimbi piccolissimi con il biberon, dottori che parlavano di cure o che davano notizie al telefono a genitori…. La caposala una persona speciale che si comporta come se quella fosse una nursery senza alcun problema, si parla si fanno battute si ride…. Insomma ero molto piu’ tranquilla!!!
Sono entrata in terapia intensiva detta TIN vicino alla finestra lui….. Massimiliano.
Non potete immaginare nemmeno lontanamente cosa si prova a vedere questo esserino, piccolissimo, con questa cuffietta con un pannolino per lui enorme, magrissimo,con delle manine e dei piedini cosi piccoli, con i capelli che sembrano disegnati…. Una bocca perfetta, gli occhietti aperti, e’ stata un’emozione fortissima, ho pianto che di piu’ non si puo’….
Un infermiere gli stava cambiando il pannolino, (Rosario)  gli parlava e faceva come se stesse cambiando il pannolino ad un neonato di 4 kg, mi ha spiegato cosa fossero tutti quei fili, mi ha parlato del monitor, di come funzionava di che cura gli stessero facendo, veramente non ho capito quasi nulla, ero incantata a guardare il mio bambino che non immaginavo assolutamente cosi’ perfetto anche se cosi’ piccolo!
Poi quell’infermiere che credo avrebbe fatto qualunque cosa per farmi smettere di piangere mi ha detto una  parola magica “  MARSUPIO TERAPIA” ho capito solo che se lui, Massimiliano, fosse stato bravo e io avevo voglia lo avrei potuto tenere in braccio….. bravo intendendo stare bene, rispondere alle cure.
Ho iniziato il giorno dopo, copertina, cappellino, calzine tutto rigorosamente taglia XXXXL lo prelevano dalla culla termica, e lo appoggiano sulla pelle nuda al seno della mamma.
In quel momento sarebbe potuto accadere di tutto, non mi importava di nulla, solo di lui! Quasi ogni pomeriggio passavo qualche ora con il mio Massimiliano in braccio, al calduccio,un po’ strano vedere che fuori nevica e io con in braccio un neonato vestito solo con un pannolino…. Un’emozione che non e’ possibile spiegare, una cosa meravigliosa..
Un’infermiera (Alina) in particolare mi ha subito rassicurato con il suo modo di fare, molto professionale, tranquillo ma sicuro, mi spiegava le cose in modo chiaro e con una certa sicurezza mi parlava di quando lo avrei avuto a casa, a come sarebbe stato, insomma anche lei una persona speciale…. Fino adesso tutti qui’ mi sembrano speciali, e io sono veramente tranquilla per me e per Massimiliano.
I giorni scorrono tra alti e bassi, ci sono state delle infezioni, e alcuni intoppi per cui alcune volte sono stati fatti dei passi indietro, il morale ora su’ ora giu’ …. Non e’ sicuramente stato facile, per fortuna ho diviso le mie pene oltre che con il mio compagno con altre mamme, anch’esse speciali con cui si e’ instaurata un’amicizia forte e importante.
Pochi giorni prima di Natale e’ uscito dalla terapia intensiva, e il 1° gennaio 2010 e’ uscito dalla termoculla….. e’ stato bellissimo trovarlo vestito di tutto punto!!!!!! Pesava circa kg 1.500.
Da quel momento e’ stato tutto molto veloce, ha iniziato a succhiare da una tettarella pochi cc di latte per arrivare fino a prendere solo dal biberon 30cc a pasto in pochissimi giorni passi da gigante, il primo bagnetto  (ho la foto grazie all’infermiera meravigliosa che glielo ha fatto quel mattino  (Sabrina) e poi con sorpresa ha iniziato a succhiare dal mio seno come se avesse sempre mangiato cosi! Pazzesco!!!!
Il 19 gennaio 2010 abbiamo voluto farlo battezzare in presenza di tutte le persone che hanno avuto cura di noi, nella sua camera il rito del battesimo in presenza del padrino, suo fratello Lorenzo di 15 anni e della madrina, mamma, papa’ e quasi tutta l’equipe medica ed infermieristica.
Abbiamo festeggiato il battesimo e le dimissioni, lo stesso pomeriggio siamo andati tutti insieme a casa.
Oggi Massimiliano ha 3 mesi di eta’ corretta, pesa circa kg 5.500 sorride ed e’ uno spasso, mangia e adora dormire all’aperto, gli piace fare il bagnetto,e’ veramente adorabile!!!!!
Non finiro’ mai di ringraziare tutti tutti tutti, avrei cose da raccontare su ogni dottore e ogni infermiere, persone che lavorano in un reparto molto importante diretto da una Primario presente con la sua professionalita’ e vicino umanamente a tutte le mamme. Persone  che fanno  miracoli ogni giorno,  che si affezionano  ai  piccoli pazienti, che lavorano sicuramente per vocazione e con tutta la passione possibile, a queste persone speciali va tutta la nostra riconoscenza e tutto il nostro affetto.

Massimiliano, Lorenzo, Mamma Barbara e Papa’ Gianluca.



NEO-N NEONATI a RISCHIO NOVARA ONLUS
c/o Ospedale Maggiore della Carità di Novara
C.so Mazzini, 18 - 28100 - Novara
CF: 94061380039
MENU
© 2019 NEO-N NEONATI a RISCHIO NOVARA ONLUS
Torna ai contenuti